ANTROPOLOGIA e ANTROPOLOGIA POLITICA

Antropologia: da anthropos (in gr. “uomo”) e Iéghein (in gr. “discorrere”).Con Antropologia politica si intende lo studio dell’uomo come homo politicus, considerato nelle molteplici connessioni fra gli stati fisiologici e le caratteristiche del suo comportamento politico.L’Antropologia politica, in quanto successiva specializzazione (particolarmente per influsso dello strutturalismo) dell’antropologia sociale, nega che il fatto politico costituisca un complesso di relazioni isolato o marginale rispetto agli altri fatti sociali.
Secondo la recente distinzione di Georges Balandier, l’Antropologia politica può essere intesa in due modi: a) in senso più ampio e antico, come “scienza del politico” che, centrata sull’homo politicus, ricerca le caratteristiche comuni a tutte le organizzazioni politiche, pur nella loro diversità storica e geografica; b) in senso più stretto e moderno, come specializzazione dell’antropologia sociale, la quale studia i sistemi politici (soprattutto delle società primitive o arcaiche) individuando strutture, processi, concetti universalmente applicabili (quali quelli di “potere” “autorità”, “legittimità”, “azione”), al fine di scoprire i principi fondamentali delle relazioni interne ed esterne tra i membri di diverse comunità politiche: in particolare le relazioni territoriali e i legami di parentela.IMG_2183

Precedente http://www.corriere.it/italia-digitale/notizie/italia-digitale-speciale-due-anni-app-dieci-youtuber-corsa-digitale-figli-bambini-670fb93e-86c9-11e5-858b-c98d4f30b0b8.shtml Successivo L'algoritmo che fa vedere il mondo: il newsfeed di Facebook svelato

One thought on “ANTROPOLOGIA e ANTROPOLOGIA POLITICA

I commenti sono chiusi.